L’autunno è una stagione meravigliosa per fare passeggiate in mezzo alla natura insieme alla famiglia. I boschi si tingono delle più calde ed avvolgenti sfumature e il colpo d’occhio è davvero meraviglioso. Andare in montagna fuori stagione, inoltre, permette di assaporare fino in fondo il silenzio e il relax di questi luoghi magici che, da ottobre a novembre, sono davvero poco frequentati.

Ma quali sono le passeggiate più belle da fare in autunno? I consigli di BabyTrekking.

Alpe di Siusi, con i bambini al Rifugio Edelweiss e Almrosenhutte. La bellezza dell’Alpe di Siusi è indubbia in ogni stagione: in primavera i fiori variopinti conquistano i cuori, in estate i verdi prati abbagliano gli occhi, in inverno la neve crea magici paesaggi e in autunno? La tavolozza di sfumature sembra pura magia, baciata dalla bellezza della prima neve, con panorami degni di una fiaba. Il posto ideale, per soggiornare con tutta la famiglia, è il Rifugio Edelweiss e l’Almrosenhutte, con vista meravigliosa su Sassolungo e Sassopiatto e sulle altre magnifiche vette delle Dolomiti.

Alpe di Rodengo con il passeggino. La Val Pusteria offre sempre paesaggi da sogno in un ambiente davvero unico; in particolare, la zona di Rio Pusteria (Gitschberg – Jochtal) – prima località poco oltre Bressanone – è ricca di fascino e di facili sentieri: il percorso da Zumis a Rastnerhutte e Starkenfeldhutte è l’ideale per trascorrere una giornata all’aria aperta ed ammirare splendidi paesaggi sia sulle Dolomiti altoatesine sia sulle cime di Fundres. Anche con il passeggino.

Oasi Zegna. Quando l’estate cede il passo all’autunno accadono cose meravigliose: gli alberi si svestono per aspettare di imbiancarsi e così le foglie cadono dai rami, creando delle tavolozze di colori che sembrano uscite dalla sapiente mano di un pittore. Dove ammirare quindi questo spettacolo naturale? Uno dei posti più belli è l’Oasi Zegna, in provincia di Biella, a poco più di un’ora e mezza d’auto da Milano.

Arte Sella. Ammirare il foliage che veste la vegetazione di toni accesi e brillanti è davvero meraviglioso. In Val di Sella, laterale della Valsugana, è facilissimo farsi stupire dalle variopinte tavolozze dove l’arte si fonde con la natura e magnifiche opere prendono vita.

Santuario di San Romedio, un luogo magico anche per i bambini. Il Santuario di San Romedio, che sorge arroccato su di uno sperone in mezzo ad un canyon, è uno dei luoghi di culto più famosi della Val di Non e del Trentino. Si raggiunge generalmente con un sentiero molto suggestivo scavato nella roccia, partendo dal Museo Retico di Sanzeno, ma è possibile scegliere un percorso uno alternativo, adatto anche ai bambini: dalla località Tavon a Coredo, attraverso una deliziosa via nel bosco.

Comments

comments