Il Trollstigen, la Scala o Strada dei Troll, è una delle attrazioni più famose e visitate della Norvegia, una strada di montagna tutta tornanti dove mitologia e natura si incontrano.

Uno dei luoghi simbolo del paesaggio norvegese è senza dubbio il Trollstigen, la Scala dei Troll, un tratto strada di montagna con 11 tornanti che si trova lungo la Fv63 che da Geiranger conduce a Andalsnes, nella regione dei fiordi.
La strada è stata completata nel 1936 e conta una pendenza media del 12%, con il margine a valle completamente non protetto. Percorrerla è un’esperienza da brivido, soprattutto in bicicletta.

COME ARRIVARE AL TROLLSTIGEN

L’ideale, oltre che l’opzione più plausibile nella costruzione del vostro itinerario, è arrivare da Geiranger mentre vi dirigete a nord. In questa maniera affronterete la Scala dei Troll dall’alto verso il basso, un notevole vantaggio se siete in bici. In questo modo, dopo aver traghettato da Eidsdal a Linge salirete dolcemente su uno spettacolare altopiano di 700 metri, circondati da vette aspre e brulle, e costellato da laghetti glaciali e nevai.
Dopo circa 40 km giungerete al Trollstigen Center, il centro visitatori che si trova in cima alla Strada dei Troll. Un caffè e un waffle sono d’obbligo al Trollstigen Kafé dopo la fatica di essere giunti fino a qui.
A 5 minuti a piedi dal centro visitatori potrete raggiungere il punto panoramico sulla strada e ammirare lo scorcio mozzafiato sulla valle che da qui si perde all’orizzonte.

LA DISCESA IN BICI DEL TROLLSTIGEN (LA SCALA DEI TROLL)

Percorrere la Strada dei Troll in bici è una delle esperienze più adrenaliniche che potrete vivere in Norvegia. La strada è completamente priva di protezioni e la pendenza supera a tratti il 12%. A ogni tornante si ha la sensazione che la strada finisca nel vuoto e bisogna tenere i freni con decisione durante tutta la discesa per mantenere il controllo della bici.
A metà del percorso la strada supera l’immensa cascata Stigfossen e si prosegue per ancora 4-5 tornanti prima che la strada raggiunga il fondo valle. Qui un piccolo parcheggio sulla sinistra segna l’inizio della salita e presenta il famoso cartello “Attenzione attraversamento Troll”. Fermatevi a scattare qualche foto e a smaltire l’adrenalina.

Leggi anche:

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Comments

comments