Il mio amico Giorgio è stato a Ibiza ed tornato talmente entusiasta da volerla consigliare a tutti. Ecco i suoi suggerimenti per non perdersi il vero spirito dell’isola. 

Che Ibiza sia una delle destinazioni estive più gettonate ed intramontabili di sempre, non è una novità, ma quanti di noi possono dire di conoscere veramente quest’isola? Al di fuori della vita notturna e degli eccessi che ne derivano?

Il mio intento, con queste righe, vuole essere quello di presentarvi un’Eivissa completamente diversa dalle sole discoteche, ma ben sì fatta di spiagge eccezionali, luoghi immersi nella pace e nella natura dove passare le proprie ore diurne e, perché no, ristoranti e luoghi dove terminare le proprie giornate.

Premetto che sono stato ad Ibiza 3 volte, la prima delle quali ospitato da una coppia di amici che, una volta venuti in vacanza sull’isola, non se ne sono più andati; ed oggi, a 6 anni da quel giorno, sono Ibizenchi al 100%, felici della decisione presa.

Ma torniamo a noi, qual è dunque la TOP 10 delle cose da fare/vedere nell’isola dell’amore? ecco a voi alcune idee:

#1 Una passeggiata per il centro di Eivissa e Sant Antoni de Portmany.

Queste sono le due cittadine più grandi dell’isola e, mentre nella prima ci si può perdere tra le stradine del centro piene di locali dove poter mangiare e sorseggiare qualcosa di tipico fino ad arrivare alla Dalt Vila (‘ciudad alta’), che non è altro che la zona della città da dove si può ammirare meglio il Castello che sovrasta tutta la costa Sud dell’isola. Nella seconda possiamo trovare un lungo mare di quelli da mozzare il fiato, magari sorseggiando una fresca cerveza ammirando il tramonto del sole.

#2 Visitare il mercatino HIPPY(o HIPPIE per i più nostalgici) di Las Dalias.

Situato a Es Canar, questo è sicuramente il mercatino più bizzarro e colorato dell’isola, offrendo una varietà di banacarelle di oggettistica, vestiti e cibo in rigoroso stile Hippy molto vasta e soprattutto grazie agli spettacoli(consiglio di chiamare ed informarsi a riguardo) che il ristorante all’interno del mercatino e gli artisti del luogo ci offrono.

#3 Vedere il tramonto al Cafè del Mar.

Per coloro che apprezzano la pace e gli spettacoli che la natura ci riserva, una tappa per gustarsi il tramonto al celebre Cafè del Mar è d’obbligo. Non serve spendere ulteriori parole: Provare per credere!!

#4 Cenare a Las Puertas del Cielo.

Ristornate/Rifugio che sorge nella zona Nord dell’isola, nei pressi di Santa Agnès de Corona, ci offre la possibilità di mangiare piatti tipici locali immersi nella natura e con una panorama mozzafiato che dà sul mare e sulle isolette di Ses Margalides.

Consiglio vivamente di prenotare, e come piatto l’Arroz a banda. Tipico piatto della tradizione dei pescatori, una sorta di Paella(spero di non offendere nessun iberico per il paragone, ma rende l’idea) di Bianchetti, ovvero pesce spinato dai sapori molto intensi. DELIZIOSO!

#5 Aperitivo al Blue Marlin, Cala Jondal.

A cala Jondal, Sud-Ovest dell’isola, sorge il famosissimo Blue Marlin. Un posto che offre tutto ciò che possiate desiderare. Dalla mattina(che a Ibiza corrisponde almeno alle 11.00 a.m.) vi sono materassini in spiaggia sui quali potersi rilassare e godere il sole della giornata. Contornato sempre da musica di sottofondo, all’ora dell’aperitivo il posto si trasforma completamente e prende le parvenze di un lounge bar dove godersi qualche fresco cocktails. Il blue Marlin fornisce anche un ristorante di ottima qualità dove si può mangiare( dalla cucina tradizionale al sushi) per ricaricare le energie per l’apertura serale della pista da ballo, dove si può stare più comodi e a proprio agio,rispetto ad altre discoteche nell’isola.

#6 Perdersi per le vie del mercatino serale di Eivissa

Nel primo punto consiglio un giro per il centro, in questo vi invito a fare un qualcosa di estremamente particolare… ovvero chiudere cellulari, gps e navigatori che siano, e perdervi per le piccolissime vie del centro di Eivissa(che vanno dal porto fino ai piedi del Castello per intenderci). Sentitevi liberi di girare senza una meta, con la sola voglia di curiosare in giro e annusare, udire e vedere i colori, i profumi e le vocalità di una città più unica che rara. Vi farà tornare bambini per qualche ora riscoprendo la qualità del vivere senza conoscere sempre la strada.

#7 Spiaggia di Cala Bassa.

Situata ad Ovest dell’isola, Cala Bassa è probabilmente una delle spiagge turistiche più frequentate che offre acque cristalline. A parte la bellezza della spiaggia e delle acque, Cala Bassa offre la possibilità di fare qualsiasi cosa ci venga in mente:moto d’acqua, canoe, centri benessere all’interno dei bagni, ristoranti buonissimi che ti portano il cibo direttamente al tuo lettino ed artisti che vanno avanti e indietro per la spiaggia allietandoti con musica sempre viva e accesa. Cala Bassa offre anche una parte di spiaggia libera, e dei ristoranti esterni ai Bagni, cosi da essere accessibile a chiunque.

#8 Spiaggia di Cala Nova.

Situata a Est dell’isola, Cala Nova è forse una delle spiagge turistiche più silenziosa e rilassante dell’isola. Forse dovuto alla vicinanza di alberghi per famiglie o al fatto che si trova nella zona Hippy per eccellenza, questa bellissima spiaggia dal colore candido, offre la possibilità di passare una giornata a diretto contatto con la natura e di ricaricare le energie.

#9 Cene a casa, in puro Hippy Style.

Nei miei soggiorni ad Ibiza, ho avuto il privilegio di essere invitato a cena in una vera casa Ibizenca (quelle villette completamente bianche su un unico piano per intenderci). Devo ammettere che è uno dei ricordi più belli che ho. Oltre ad un’ospitalità e ad una gentilezza smisurata, Pedro y Maria, ci hanno fatto capire cosa davvero voglia dire vivere lo stile di Ibiza. Oltre ad un aperitivo a base di montaditos e sangria, gustato nel giardino su divanetti e amache, i nostri amici ci hanno deliziato con gamberi, calamari e pescato del giorno, cucinato con tutti i sapori della Spagna. Per concludere, siamo andati in una caletta ( probabilmente non conosciuta da nessun turista) dove i nostri amici erano soliti svolgere dei grandi falò, cantando e suonando! Insomma, ho vissuto un esperienza in pura filosofia Hippy, tra riflessioni esistenziali e una semplicità nel vivere la vita, che mi aveva lasciato una grande spensieratezza. Parlo di una spensieratezza che al giorno d’oggi è impossibile da trovare in qualsiasi altro posto al mondo, di un vivere la vita senza fretta e ansie, godendosi ogni istante rispettando la natura intorno a te e tutto ciò che la terra ci concede.

#10 Cala Saladeta, my True Love.

Ho volutamente lasciato per ultima quello che per me è il posto più bello e magico di tutta l’isola. Cala Saladeta, che non è altro che la spiaggia limitrofa di Cala Salada(più conosciuta e facile da raggiungere), è una  spiaggietta con alcune piccole calette naturali dove si può passare attimi di puro relax, contornati dall’acqua più limpida dell’isola. In questo angolo di paradiso ci sono ragazzi e ragazze che si destreggiano arrampicandosi sulle rocce portando buonissimi e freschissimi Mojito, panini e prelibatezze di ogni genere ai bagnanti. Nei miei soggiorni, è l’unico posto che ho visitato più di una volta.

 

Ci sarebbero ancora una miriade di posti da visitare e descrivere su quest’isola fantastica, ma spero che questa breve Top10 possa permettervi di passare un indimenticabile esperienza in uno dei posti più belli del mondo.

Al mio primo viaggio ad Ibiza, qualcuno mi disse: ”Ibiza è cosi, o la ami o la odi. Ma se la ami…. non ti stancherai mai di tornare.” Ed aveva ragione!!

G.P.

Comments

comments