THAILANDIA: DOVE ANDARE E COSA VEDERE

La Thailandia è una paese straordinario. Rimarrete sorpresi dall’ospitalità dei suoi abitanti, dai sapori della sua cucina e dalla sacralità dei suoi templi dorati! In questa pagina troverete diverse indicazioni per pianificare un itinerario perfetto in Thailandia: dove andare? Cosa vedere? (Clicca sulle foto per saperne di più)

Ho fatto un viaggio epico in bici in Thailandia e Cambogia

Nel 2014 ho fatto un viaggio in bici tra Thailandia e Cambogia ed è stato strepitoso!

Il 20 luglio 2014 mio zio di Venezia mi chiamò molto preoccupato: “Tu sei completamente matto ad andare in Thailandia in bici”. L’indomani mi imbarcai sul volo per Bangkok senza troppe preoccupazioni e dopo 12 ore capii quanto lo zio veneto si sbagliava. Thailandia e Cambogia sono un paradiso per i viaggiatori on the road, ma soprattutto per chi si muove in bici. 

banner thai

COSA FARE E VEDERE A BANGKOK E IN THAILANDIA

Quando prenotai il volo per il mio primo viaggio in bici in Thailandia, ero del tutto impreparato a quello che avrei trovato al mio arrivo. Bangkok è pazzesca, bellissima, internazionale e ci tornerei ora.

Il cuore della città antica è Khao San Road, la via più turistica e festaiola di Bangkok, ma un vero paradiso anche per i Backpackers, ma la vera anima di Bangkok sono i suoi templi che sorgono in ogni quartiere della città con le loro finiture dorate e l’odore di incenso, i Gonzi che pregano e i Buddha riflessivi.

Mangiare sarà un’esperienza particolarmente economica, come vi renderete ben presto conto, e con meno di un euro potrete assaggiare qualsiasi cosa i chioschi di strada abbiano da offrirvi.

bangkok square txt      khao san road square txt      templi square txt

   chinatown square txt      cibo thai square txt

KANCHANABURI: La ferrovia della morte

A 130 km da Bangkok, facilmente raggiungibile in giornata con i mezzi pubblici, si trova la tranquilla cittadina di Kanchanaburi, sorta sulle rive del fiume Khwae, che riesce a nascondere agilmente il suo passato tragico. Kanchanaburi fu infatti protagonista  durante l’occupazione giapponese della Thailandia di una terribile storia connessa alla costruzione di una ferrovia.

kanchanaburi banner thailandia 2

ERAWAN: le straordinarie cascate

Il Parco Nazionale di Erawan è di un bellezza talmente irrazionale che non inserirlo come tappa nel proprio viaggio in Thailandia dovrebbe essere considerato un peccato capitale. 

Ci sono diversi motivi per non saltare una visita al Parco Nazionale di Erawan, primo fra tutti, oltre alla bellezza naturalistica straordinaria, la vicinanza a Bangkok. Il Parco si trova, infatti, a mezz’ora di pullman da Kanchanaburi, e a un paio di ore dalla capitale e vi regalerà ricordi unici, soprattutto momenti di pace lontano dai classici turisti.
Cascate di Erawan Thailandia Banner

AYUTTHAYA: Lo splendore dei suoi templi

Lo splendore di Ayutthaya, antica capitale del Siam, non ha paragone in tutto il resto della Thailandia, ma pecca, forse, nell’atmosfera troppo turistica. E’, comunque, una tappa imperdibile nel vostro viaggio in Asia e dovete dedicarci almeno una giornata. Se arrivate la mattina presto da Bangkok cercate una sistemazione direttamente sull’Isola (il centro storico di Ayutthaya è situato letteralmente su un’isola circondata da fiumi e canali) che è piena di guesthouse di buona qualità e a basso prezzo. Concedetevi un caffè ghiacciato e noleggiate delle biciclette. Il modo migliore per visitare il parco storico di Ayutthaya è pedalando tra i templi, accompagnati (se siete fortunati) da un elefante.
Cascate di Erawan Thailandia Banner

LOPBURI: Il tempio delle scimmie

Nella lunga marcia verso nord da Bangkok a Chiang Mai non deve mancare una sosta di mezza giornata a Lopburi, forse il luogo più simpatico della Thailandia.

Cascate di Erawan Thailandia Banner

SUKHOTHAI: Un tramonto indimenticabile

Ci sono molte ragioni per non perdersi una visita al Parco Archeologico di Sukhothai durante il vostro viaggio in Thailandia, ma principalmente perché è bellissimo ed è nettamente meno turistico di Ayuthaya. La maggior parte dei viaggiatori lascia Bangkok con la fretta di catapultarsi a Chiang Mai con una sola tappa ad Ayutthaya, ma nel mezzo della strada per la Capitale del Nord della Thailandia ci sono alcune chicche che vi regaleranno fantastici ricordi, splendide foto e aneddoti divertenti da raccontare al vostro ritorno. Una di queste chicche è sicuramente Lopburi, una cittadina anonima, con una periferia terribile e un sacco di blatte a passeggio per i marciapiedi, ma avvicinandosi al centro scoprirete che vale assolutamente la pena di una visita, visto che i thailandesi non sono gli unici abitanti di questo posto.

Cascate di Erawan Thailandia Banner

Si Satchanalai: Il parco storico

Il Parco Storico di Si Satchanalai è a 50 km da Sukhothai, è simile, ma merita comunque una sosta nel vostro viaggio in Thailandia. Nonostante siano molto vicini a Sukhothai e possano sembrare una noiosa ripetizione, le rovine delle antiche città di Si Satchanalai e Chaliang valgono comunque la pena di essere visitate per via della tranquillità che si respira in questa zona, molto meno turistica di Sukhothai, e della freschezza che la vegetazione offre ai visitatori. Il parco, infatti, è immerso nel verde della giungla, e girarlo in bici è facile, veloce e non si rischia di morire di caldo.

si satchanalai thailandia banner

CHIANG MAI: COSA VEDERE E FARE

Avete attraversato mezza Thailandia per arrivare a Chiang Mai, la capitale del nord, e resterete a bocca aperta! Se la Thailandia fino a qui vi ha sorpreso, Chiang Mai vi lascerà di stucco, con un fascino tutto suo e completamente differente dal resto del Siam.
Chiang Mai si trova all’interno di una valle, ai piedi di timide montagne ricoperte di giungla. La sua pianta originaria risale alla fine del 1200 e tutta la città ruota attorno al magnifico centro storico, un quadrato perfetto racchiuso tra le mura antiche e il fossato. Tra queste mura troverete tanto da vedere, ma soprattutto da fare e da mangiare.

PHANOM RUNG: il più grande tempio Khmer in Thailandia lontano dal turismo

Il bello di viaggiare è poter costruire di volta in volta il proprio itinerario per renderlo unico e diverso da quello delle altre milioni di persone che visitano la Thailandia ogni anno. Per questo, a volte, è più significativo uscire dalle rotte turistiche e cercare attrazioni meno mainstream da vivere nella loro conservata autenticità. E’ il caso del Phanom Rung, uno dei rari esempi di tempio Khmer in territorio thailandese.

In arrivo

Khao Yai

Koh chang