Gli amanti del cibo etnico cinese non potranno perdersi questo ristorante nascosto in una corte di via Paolo Sarpi a Milano. Un locale poco in vista e conosciuto solo dai cinesi, ma particolarmente interessante per la formula che propone e che in breve tempo sta diventando un punto di riferimento sulla scena gastronomica etnica milanese.

Pochi di voi conosceranno la tradizionale Hot Pot, letteralmente la “Pentola Calda”, un’idea rappresentativa della cucina cinese e al tempo stesso divertente per una serata in compagnia. Al Little Lamb di via Paolo Sarpi potrete scoprire una varietà di sapori che finora non potevate immaginare, dal sangue di maiale ai reni di agnello, il tutto cucinato in autonomia al proprio tavolo in un pentolone di brodo bollente.

L’HOT POT

Si comincia scegliendo il tipo di brodo tra quelli proposti. Si va dai brodi ai sapori di mare, a quelli piccanti ed extra piccanti come i due al peperoncino rosso e verde (3 volte più piccante del peperoncino rosso). Si possono scegliere fino a 3 tipi di brodo. Per poter assaggiare più sapori contemporaneamente abbiamo scelto un brodo piccante al peperoncino rosso e un brodo Beijing più delicato, a base di funghi, gamberetti e datteri. Dopo pochi minuti vi verrà portata l’Hot Pot con i brodi scelti e posizionata sulla piastra elettrica al centro del tavolo. A questo punto bisogna decidere cosa cucinare nel brodo bollente. La scelta è enorme tra ingredienti di carne, di pesce, verdure, polpette, funghi, tofu. L’inesperienza della prima volta ci fa scegliere un po’ di tutto presi da una fame vorace e compulsiva, per cui veniamo sommersi da porzioni immense di tofu fritto, polpette di gamberi, daikon, patata dolce e funghi champignon. A conclusione del piatto due tipi di spaghetti: tagliatelle di patate, trasparenti e stranissimi, ma dal sapore avvolgente, e soba, spaghetti di grano saraceno. Non vi resta che buttare tutto nel calderone e ammirarne la cottura, per poi divorarlo cercando di non sbrodolarsi i vestiti (impossibile, ovviamente).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il rispetto per la tradizione prosegue fino alla cassa, dove il conto è particolarmente contenuto. Per tutto quello indicato precedentemente, 2 tipi di brodo, 2 birre Tsingtao da 66 cl e considerando 4 euro di salse dal buffet di cui avremmo potuto fare a meno, abbiamo speso 46 euro in 2, 23 euro a testa per una cena autentica e abbondante.
Sicuramente un ristorante da consigliare per fare bella figura con quegli amici amanti della cucina etnica cinese. Un po’ meno adatt, forse, per un primo appuntamento, a meno che gli sbrodolamenti e i risucchi da brodo non sappiano accendere la vostra libido in particolar modo.

DOVE SI TROVA IL LITTLE LAMB IN VIA PAOLO SARPI A MILANO

Il Little Lamb di via Paolo Sarpi a Milano si trova proprio all’inizio di Chinatown. Si può raggiungere con diverse linee del tram, il 2 e il 4, e l’autobus 94. Scendendo in piazzale Baiamonti, imboccate via Paolo Sarpi e dopo un centinaio di metri troverete una piazzetta sulla destra dove si affaccia la terrazza estiva del locale Otto. Imboccate la piazzetta e proseguite oltre Otto. Il Little Lamb si trova sulla sinistra.

Little Lamb – Hot Pot

Via Paolo Sarpi 8, Milano
327 2981339
Aperto tutti i giorni (12-15 e 18-23)

Comments

comments